Chi siamo

Nuove Settimane Barocche

Concerti, conferenze, lezioni-concerto, laboratori musicali di alto perfezionamento, registrazioni discografiche, pubblicazioni specializzate, mostre, come quella internazionale dedicata nel 2007 alla liuteria bresciana: queste alcune delle attività che l’Associazione culturale Nuove Settimane Barocche svolge dal 2003, anno della sua fondazione.

Presieduta da Emanuele Beschi, l’Associazione organizza, sempre dal 2003, l’omonimo Festival Internazionale di Musica Antica, che quest’anno giunge all’VIII edizione, vetrina internazionale che ha visto succedersi artisti di fama mondiale: da Jordi Savall a Reinhard Goebel con Musica Antiqua Köln, a Roberto Gini, Chiara Banchini, Ottavio Dantone, Claudio Astronio, Gemma Bertagnolli, Paolo Beschi, Vittorio Ghielmi, Stefano Montanari, Ugo Orlandi, Roberta Invernizzi, Fabio Bonizzoni con La Risonanza, al Piccolo Concerto Wien, a Zefiro, all’English Concert, per citarne soltanto alcuni.

Tra gli scopi dell’Associazione anche la rivalutazione e lo studio del repertorio musicale di terra bresciana, sempre d’epoca rinascimentale e barocca, la cui esecuzione è affidata, di preferenza, al gruppo che è emanazione dell’Associazione stessa, Brixia Musicalis, fondato da Elisa Citterio e Michele Barchi; gruppo che, con la collaborazione dei massimi barocchisti, è impegnato, oltre che nella rivisitazione di pagine di autori di origine bresciana di raro ascolto, nella riproposizione dei titoli più celebri del repertorio barocco italiano e straniero.

Dal maggio 2005 l’Associazione Nuove Settimane Barocche fa parte del Réseau Europeén Musique Ancienne (R.E.M.A.), all’interno del quale si riconoscono i maggiori Festival internazionali di musica antica; dal 2008 è partner (insieme a Ghislierimusica di Pavia, Quartettone di Milano, L’Armonia e l’Inventione di Mantova) di ReteOrfeoCircuito Lombardo di Musica Antica, riconosciuto dalla Regione Lombardia.

Dal 2009 le Settimane Barocche ospitano all’interno del cartellone del Festival un’ulteriore rassegna, realizzata in collaborazione con la Direzione Generale per l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; rassegna che vede esibirsi giovani solisti e ensembles, vincitori e finalisti del Premio Nazionale delle Arti, l’unico concorso riservato a tutti i settori artistici della formazione pubblica italiana.


Scarica il logo dell’Associazione ad alta risoluzione:
fondo bianco
fondo nero