L’edizione 2005 del Festival Nuove Settimane Barocche è stata accompagnata dall’esposizione di una viola da gamba, risalente presumibilmente al terzo quarto del XVI secolo, d’area lombarda, recentemente restaurata da Federico Lowenberger e fatta risuonare da Roberto Gini in occasione del concerto inaugurale del Festival stesso.